Menu | Contenuto |



Header

News & Views

Arti decorative tra Londra e Washington


Supercollezionismo: bronzi rinascimentali e opere Regency


Gli eventi espositivi dedicati quest'anno alle arti decorative non sono molti a livello internazionale, ma di altissima qualità.

Notevole è stata la recente esposizione sui bronzetti rinascimentali del collezionista Robert H. Smith, alla National Gallery of Art di Washington, nel contesto di recenti acquisizioni di opere in legno di bosso e avorio attribuite per la maggior parte allo scultore tedesco Leonhard Kern.

Tra le cose più rilevanti di un ricco repertorio di artisti come Severo da Ravenna, Niccolò Roccatagliata, Tiziano Aspetti, alcuni capolavori quali la Venere Cesarini di Giovanni da Bologna (tra tardo XVI e primi del XVII secolo), la Venere Seduta (1503) del famoso scultore e orafo Antico, testimoni di un gusto particolare del collezionista volto ai temi profani della bronzistica romana o agli antichi eroi, i bronzetti appunto, nei quali il padovano Pomponio Gaurico nel suo trattato De Scultura del 1506, lì aveva colto come: "tutta la bellezza appare perfetta ".

Il Victoria and Albert Museum di Londra dedica invece una bella mostraalla figura di Thomas Hope, designer Regency, collezionista, mecenate e opinion leader del neoclassicismo inglese nelle arti del mobile, della scultura, della pittura, della gioielleria e della moda.

Ancore esposte circa duecento cinquanta opere con la riscostruzione filologico-scenografica di due suoi ambienti: la casa di Duchness Street e la country house a Surrey.

Bronze and Boxwood. Renaissance Masterpieces from the Robert H. Smith Collection
Dal 7 gennaio al 4 maggio 2008
Washington, National Gallery of Art
West Building, Main Floor, Galleries 74, 75, and 79
Web: http://www.nga.gov/exhibitions/bronzeinfo.shtm

Thomas Hope: Regency Designer
Sino al 22 giugno 2008
London, Victoria and Albert Museum
Web: http://www.vam.ac.uk/exhibitions/future_exhibs/thomas_hope/index.html


2678 visualizzazioni