Menu | Contenuto |



Header

News & Views

La bisaccia del pellegrino


Il pellegrinaggio nel mondo antico e nelle grandi religioni viventi


Dal 2 al 6 ottobre 2007 / Museo Regionale di Scienze Naturali / Torino / Teatro Municipale / Casale Monferrato (AL) / Teatro Municipale / Moncalvo (AT)

 

Il tema del pellegrinaggio affrontato da posizioni culturali e tradizioni religiose differenti, anche lontane fra loro nel tempo.
É questo l'argomento al centro del convegno internazionale La bisaccia del pellegrino: fra evocazione e memoria che avrà luogo dal 2 al 6 ottobre 2007 a Torino (plenaria di apertura presso il Museo Regionale di Scienze Naturali), presso il Teatro Municipale di Casale Monferrato (AL) e di Moncalvo (AT).

I relatori del convegno, provenienti da tutto il mondo, saranno ospitati presso il Sacro Monte e Santuario di Crea (AL) e avranno l'opportunità di visitare i Sacri Monti di Crea (AL) e Varallo (VC), entrambi facenti parte del sito UNESCO "Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia".

Organizzato dalla Regione Piemonte in collaborazione con l'Università di Torino-Centro Interdipartimentale e Interfacoltà di Scienze Religiose e con il Centro di Documentazione dei Sacri Monti, Calvari e Complessi devozionali europei, l'evento può contare sul sostegno del Comitato per il IX Centenario del Duomo di Sant'Evasio di Casale Monferrato (AL), il cui programma di eventi si integra con quello del convegno nella giornata di sabato 6 ottobre.

A tre anni dall'esperienza dell'importante convegno internazionale "Religioni e Sacri Monti", i più accreditati esperti italiani ed internazionali si riuniscono nuovamente in Piemonte per confrontarsi su un fenomeno religioso e sociale comune a tutte le religioni, il pellegrinaggio.
Dal Cattolicesimo all'Islam, dal Protestantesimo all'Indusimo, dal Buddhismo al Sikhismo, passando per la cultura ebraica, egizia, precolombiana, cinese, giapponese, iraniana, senza tralasciare la cultura bizantina, l'antichità greco-romana e quella cristiana, gli studiosi cercheranno questa volta di rintracciare le origini di tale pratica nelle più antiche civiltà del mondo.

Due, in particolare, gli aspetti sui quali l'iniziativa intende porre l'accento. Da un lato, il modo di viaggiare del pellegrino, storicamente attento alla complessità della realtà con cui viene in contatto. Dall'altro, la memoria: portatore di fede e cultura, il pellegrino tende infatti a conservare la memoria dei luoghi visitati e talvolta si adopera per riprodurre in patria, in toto o in parte, gli edifici e l'ambiente della sua meta.
Tra i prestigiosi relatori del convegno - che inaugurerà il 2 ottobre al Museo di Scienze Naturali di Torino la prima giornata di lavori, alla presenza dell'Assessore regionale all'Ambiente Nicola de Ruggiero - spiccano figure quali Alessandro Roccati, considerato il più importante egittologo italiano; Ananda Guruge, eminente studioso di buddhismo e induismo già ambasciatore dello Sri Lanka presso l'Unesco; Frantz Grenet, riconosciuto come il più grande iranista vivente. Nella giornata di chiusura anche monsignor Gianfranco Ravasi, famoso biblista, e Mario Botta, tra i più famosi architetti contemporanei.

Per scaricare la scheda di adesione clicca qui

Per vedere il programma clicca qui


Regione Piemonte - Settore Pianificazione Aree Protette
Ex Convento di San Salvario, Via Nizza, 18 - 10125 Torino
Info segreteria: tel. 011 4325985 - 5977 / fax 011 4324759
e-mail: bisacciapellegrino2007@regione.piemonte.it
Info scientifiche convegno:
Stefano Piano - Presidente del Centro Interdipartimentale e Interfacoltà di Scienze Religiose dell'Università di Torino E-mail: stefano.piano@unito.it
Amilcare Barbero - Direttore del Centro di Documentazione dei Sacri Monti, Calvari e Complessi devozionali europei
e-mail: parco.smcrea@reteunitaria.piemonte.it
Web: http://www.sacrimonti.net/User/

 


1223 visualizzazioni