Menu | Contenuto |



Header

News & Views

Tesoro liturgico di Santa Maria Nuova


Restituito il patrimonio invisibile di una delle più antiche istituzioni dell'assistenza fiorentina


Sino al 28 giugno 2009 / Firenze / Archivio Storico del Comune

Santa Maria Nuova, fondata nel 1288 da Folco Portinari, padre della Beatrice angelicata da Dante, racconta nella sua lunga storia un passato gloriosissimo dovuto senz'altro alle importanti donazioni che attirarono commissioni importanti e quindi artisti  di fama come i della Robbia, Michelozzo, Fra' Bartolomeo, Giambologna occasione anche per raccogliere nel tempo un pregevole patrimonio di arredi e suppellettili. Patrimonio in un centro senso riscoperto grazie ad un progetto iniziato nel 2006 - con l'esposizione Vicende di un patrimonio nascosto alle Reali Poste degli Uffizi - che intenderà restituire entro due anni un percorso museale dedicato all'interno dell'ospedale di Santa Maria Nuova.

Le testimonianze risalgono ai secoli XVI-XIX e provengono dal ricchissimo corpus degli arredi artistici, devozionali o liturgici del nosocomio fiorentino: oreficeria liturgica, candelabri, due crocifissi lignei uno dei quali attribuito a Francesco da Sangallo, parati liturgici come piviali e tonacelle, tessuti. Interessanti alcune tipologie di reliquiari a cassetta in legno dorato, argento da decori con volute e cartiglio. Tra le reliquie profane il dito di Galileo Galilei asportato dallo storico Anton Francesco Gori il 2 marzo 1737, poco prima del trasferimento della salma dal primo sepolcro alla nuova collocazione, all'interno del mausoleo della Basilica di Santa Croce, protetto da una elegante ampolla di cristallo.
Mostra promossa dal Centro di Documentazione per la Storia dell'Assistenza e della Sanità in collaborazione col Comune di Firenze.

Il catalogo, che analizza con cura circa un cinquantina di oggetti, è curato da Mirella Branca, Cristina De Benedictis, Esther Diana, Mara Miniati e Brunella Teodori.

Il tesoro liturgico dell'ospedale di Santa Maria Nuova
Sino al 28 giugno 2009
Firenze, Archivio Storico del Comune di Firenze
Via dell'Oriuolo, 33-35
Info: Centro di Documentazione per la storia dell'assistenza
tel. 055 2285567  fax 055 2285589
Web: http://www.comune.fi.it/archiviostorico/
e-mail: centro.documentazione@asf.toscana.it
Orari: ven.-dom. 11.00-14.00 e 15.00-18.00
Ingresso libero

 


1430 visualizzazioni