Menu | Contenuto |



Header

Norme per gli autori

NEWS & VIEWS ED EVENTI
La sezione "News & Views" ospita brevi comunicazioni informative, commenti, lettere, recensioni nel campo di interesse della rivista. Chiunque voglia partecipare alla discussione, introdurre nuove tematiche, può inviare via e-mail il proprio contributo, in formato testo o MS Word (come attachment), al seguente indirizzo:
info@oreficeriadriatica.it specificando come oggetto del messaggio "News per Patrimonio".
La sezione "Eventi" contiene segnalazioni di mostre, convegni, seminari, etc. Chiunque intenda comunicare una notizia può inviare via e-mail il proprio contributo, in formato testo o MS Word (come attachment), al seguente indirizzo:
info@oreficeriadriatica.it, specificando come oggetto del messaggio "Eventi per Patrimonio".
Per entrambe le sezioni il testo può contenere un massimo di una figura e una tabella e deve riportare una breve nota biografica dell'autore (max 100 parole). Nel caso di citazioni bibliografiche, l'autore è tenuto a rispettare le norme esplicitate nella sezione successiva (Sezione Articoli scientifici).
Il moderatore delle sezioni "News & Views" ed "Eventi" si riserva di accettare e modificare il materiale pervenuto e sottoposto per la pubblicazione.

RESTAURI
La rubrica "Restauri" intende costruire un archivio dedicato ai restauratori di oreficeria. Chi intenda segnalare un restauro può inviare la proposta via e-mail, in formato testo o MS Word (come attachment), al seguente indirizzo: direzione@oreficeriadriatica.it, specificando come oggetto del messaggio "Restauri per Patrimonio".
La rubrica può contenere un massimo di tre figure. Nel caso di citazioni bibliografiche, l'autore è tenuto a rispettare le norme esplicitate nella sezione successiva (Sezione Articoli scientifici).
Il moderatore della sezione e il Direttore si riservano di accettare e modificare il materiale pervenuto e sottoposto per la pubblicazione.

ORAFI DEL XX E DEL XXI SECOLO
La rubrica "Orafi del XX e del XXI secolo" intende costruire un archivio dedicato agli orafi moderni e viventi in omaggio alla contemporaneità. Chi intenda segnalare un profilo artistico può inviare la propostavia e-mail, in formato testo o MS Word (come attachment), al seguente indirizzo:
direzione@oreficeriadriatica.it, specificando come oggetto del messaggio "Orafi per Patrimonio".
La rubrica può contenere un massimo di due figure e deve riportare una breve nota biografica dell'orafo (max 100 parole). Nel caso di citazioni bibliografiche, l'autore è tenuto a rispettare le norme esplicitate nella sezione successiva (Sezione Articoli scientifici).
Il moderatore della sezione si riserva di accettare e modificare il materiale pervenuto e sottoposto per la pubblicazione.

ARTICOLI SCIENTIFICI
L'area centrale dell'homepage contiene gli articoli, essa è suddivisa in cinque sezioni:

1. Il Crogiuolo di Teofilo: ospita editoriali;
2. Geografie dell'arte e geografie del territorio: rivolta alla scoperta, alla valorizzazione del territorio adriatico nelle singole specificità e secondo una scelta di campo (un'opera, un corpus, un tesoro, etc.);
3. Temi, ricerche, metodi: spazio interdisciplinare aperto dedicato agli studi, secondo le varie angolazioni e/o in dialogo con discipline afferenti (per soggetto, temi, iconografia, iconologia, liturgia, etc.); recensioni di mostre, cataloghi e libri;
4. Materia, Tecniche, Tecnologie: disciplina specifica (es. filigrana, agemina, etc.) in un contesto; sperimentazione scientifica, design orafo;
5. Nuove proposte: segnalazione di nuove letture e scoperte; spazio per giovani studiosi.

Le norme di redazione sono esplicitate nelle sezioni successive.
Il moderatore della sezione e il Direttore si riservano di accettare e modificare il materiale pervenuto e sottoposto per la pubblicazione.

 

Formato elettronico
Il manoscritto deve essere inviato come singolo file (formati accettati: MS Word per Windows, RTF), contenente testo, figure, tabelle, ecc. con dimensione massima di 2.5Mb, e nominato con il solo cognome del primo autore (e.g., "Bianchi.doc", "Riccardi.rtf", ecc.).
E' possibile inviare i manoscritti per la pubblicazione come allegati ad un messaggio e-mail da inviare al Comitato Editoriale al seguente indirizzo:, riportando nell'oggetto del messaggio la frase: "Articolo per Patrimonio"
Solo in casi del tutto eccezionali (p.es., files di dimensioni superiori a 2.5Mb contenenti figure ad alta risoluzione), e previo contatto con la redazione (
info@oreficeriadriatica.it), il manoscritto potrà essere inviato per posta regolare su supporto digitale (supporti accettati: dischetti 3.5", CD, DVD).
Formato generale
Il manoscritto deve essere redatto in lingua italiana o inglese. La lunghezza del testo, da 2 a 6 cartelle, deve essere adeguata al suo contenuto. Il testo dovrà rispettare il seguente formato: Interlinea singola, carattere Times New Roman o equivalente (i caratteri 'sans serif' vanno evitati), dimensione del carattere 12 pt, margini destro, sinistro, superiore e inferiore di almeno 2 cm.

Il manoscritto, preferibilmente e laddove appropriato, dovrà essere articolato nelle seguenti sezioni:
- Prima pagina (titolo, autori)
- Testo
- Bibliografia
- Tabelle
- Figure
- Spazio autore

Il Comitato scientifico e il Direttore si riservano di valutare, accettare e modificare il materiale pervenuto e sottoposto per la pubblicazione.

Prima pagina
La prima pagina del manoscritto dovrà riportare:
- titolo del manoscritto
- cognome e nome (per esteso) degli autori

Bibliografia
Le citazioni bibliografiche, riportate in ordine alfabetico alla fine del manoscritto, devono essere redatte come segue:
- Bianchi P., Oreficeria in Italia, Milano 1954, pp. 287-314.
- Rossi F, Bianchi P., Niello e altre lavorazioni, in "Annali di oreficeria" Milano 1955, pp. 137-251.

Tutte le citazioni che compaiono nel testo devono essere riportate per esteso nella bibliografia e viceversa. Per i riferimenti bibliografici nel testo deve essere indicato il nome dell'autore (e, se presente, del secondo autore) seguito dall'anno di pubblicazione. Se gli autori sono più di 2, al primo nome segue et al. (non in corsivo). Più lavori dello stesso autore e dello stesso anno saranno identificati con le lettere a, b, c, etc. Più lavori citati consecutivamente dovranno essere posti in ordine cronologico, separati da virgola. Esempio di citazione nel testo:
- (Bianchi 1980)
- (Bianchi e Rossi 2000, Comps et al. 1990)
- (Comps et al. 1970a, Comps et al. 1970b, Bianchi e Rossi 1995)

Tabelle
Ciascuna tabella, preceduta dalla propria didascalia, dovrà essere numerata progressivamente e contenuta in una pagina a parte. Tutte le tabelle devono essere citate nel testo: "tab. " - minuscolo - seguito dal numero arabo progressivo, in ordine di citazione nel testo (es. tab. 1, tab. 2, etc.). Si prega di evitare tabelle multipagina, che debbono essere ripartite in 2 o più tabelle. Evitare bordi, spaziature di paragrafo, unioni di celle, o altre formattazioni particolari all'interno delle tabelle.

Figure
Ciascuna figura (grafico, diagramma, immagine, etc.), seguita dalla propria didascalia, dovrà essere numerata progressivamente e contenuta in una pagina a parte. Tutte le figure devono essere citate nel testo: "fig. " - minuscolo - seguito dal numero arabo progressivo, in ordine di citazione nel testo (fig. 1, fig. 2, etc.).

Spazio autore
Ciascun lavoro potrà riportare in coda un breve capitolo (max 250 parole) contenente alcune note biografiche degli autori (p.es., posizione, ente, pricipali campi di interesse scientifico, etc.).

COPYRIGHT
La pubblicazione degli articoli sulla rivista è subordinata alla cessione dei diritti d'autore alla rivista Patrimonio di oreficeria Adriatica. Per maggiori informazioni consultare il documento "Trasferimento dei diritti d'autore", prendendo visione della sezione specifica del sito visitata ("Informativa legale").